Progetto e innovazione Dal ”Less is more” al “More with less”

A cura di Mario Losasso
(2004) Progetto e innovazione

Alcuni recenti sviluppi del dibattito sul progetto architettonico contemporaneo, richiedono articolate letture interpretative che possono far riferimento a un approccio progettuale capace di integrare specialismi e aspetti sintetici, componenti multidisciplinari convergenze di più saperi. Fra le varie questioni possono essere individuate quelle dell’innovazione, della sostenibilità, della progettazione integrata, della costruibilità del progetto, ma anche i temi della qualità architettonica e del rapporto fra ideazione ed esecuzione.

Dai vari contributi riportati nel libro emerge quanto questi aspetti debbano essere costantemente richiamati nella prassi progettuale, informando in maniera esplicita il progetto. Conseguentemente, la qualità architettonica si configura come l’esito integrato di molteplici scelte – nelle quali convergono, in maniera paritetica, gli aspetti formali, tecnici e funzionali – e di operazioni di carattere prevalentemente sintetico oltre che analitico e scientifico.

Ormai, nel campo del progetto le innovazioni tecnologiche si caratterizzano come risorse intellettuali oltre che tecniche. Coerentemente, il rapporto tecnologia-progetto amplia i propri orizzonti e si arricchisce di spunti, offrendo al progetto stesso le potenzialità tecnologiche come elementi direttamente rapportabili alla creatività, all’organizzazione, alla forma, al linguaggio, alle prestazioni.

Condividi su

Share on facebook
Facebook